Ultimissime

Serie A: il Palermo di Diego Lopez conquista un punto a Napoli

Inizia inaspettatamente bene l’avventura di Diego Lopez sulla panchina del Palermo. Inaspettatamente perché questa sera i rosanero affrontavano il Napoli di Maurizio Sarri al San Paolo. Davide contro Golia. I siciliani sfiorano addirittura la vittoria, ma il punto conquistato profuma di vera e propria impresa e dà morale all’ambiente. La formazione di Lopez la sblocca dopo sei minuti con Nestorovski. Al Napoli per pareggiare i conti ne servono altri sessanta, quando proprio al sessantaseiesimo troverà la rete dell’1-1 con Mertens, complice una disattenzione del numero uno rosanero Posavec. Prossimo turno al “Renzo Barbera” contro il Crotone, serve una vittoria.

NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Maksimovic, Ghoulam; Allan (55′ Zielinski), Jorginho (63′ Pavoletti), Hamsik; Callejon, Mertens, Insigne. A disp: Rafael, Sepe, Chiriches, Maggio, Diawara, Rog, Giaccherini, Gabbiadini. All.: Maurizio Sarri

PALERMO (4-3-3): Posavec; Rispoli, Gonzalez, Goldaniga, Pezzella; B. Henrique, Jajalo, Chochev; Quaison (88′ Morganella), Nestorovski (91′ + 1 Sunjic), Trajkovski (60′ Aleesami). A disp: Marson, Guddo, Andelkovic, Cionek, Lo Faso, Embalo, Silva, Balogh. All.: Diego Lopez

Arbitro: Domenico Celi (Bari).

Marcatori: 6′ Nestorovski (P), 66′ Mertens (N).

Ammoniti: Quaison, B. Henrique, Jajalo, Gonzalez (P).

Espulso: al 90′ Goldaniga.

Diego Lopez nel post-partita in conferenza stampa: “E’ solo un punto, ma che dice tanto. Contro questa grande squadra se non si gioca di squadra non si può fare risultato. Abbiamo avuto poco tempo, ho trovato una squadra ben allenata che corre molto ed abbiamo fatto una prova compatta. Non era facile, loro hanno grande palleggio e trovano sempre il buco dietro i nostri centrocampisti. Ora però viene il difficile, io sapevo la situazione reale del Palermo, vivo il calcio italiano da 20 anni. Come bloccare il Napoli? Non lasciando spazi tra le linee. Loro se trovano spazio lì fanno grandi partite. Mercato?  Mi rapporto col presidente ed il direttore, ma del mercato devono parlarne loro. Io preferisco allenare la squadra”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: