Ultimissime

Calcio. Carioto: “Eccellenza A? Sarà una lotta a tre. Serie D? Ho scelto San Cataldo perché…”

E’ stato l’attaccante più prolifico della prima parte del campionato di Eccellenza girone A. Allora, con la maglia del Dattilo, era già andato in doppia cifra, ipotecando un titolo di capocannoniere che a fine torneo sarà di un altro. Il calciatore in questione, infatti, nel corso del mercato di riparazione è approdato alla Sancataldese ( formazione che milita nel girone I di serie D), alla corte di mister Marcenò, iniziando così a misurarsi con una categoria superiore che potrebbe costituire un’ottima vetrina per il suo spiccato fiuto per il goal. Si tratta del talentuoso Davide Carioto. Noi di GolfoWeb.it lo abbiamo intervistato per parlare della Sancataldese e dei tornei di D e di Eccellenza girone A. Di seguito le dichiarazioni rilasciate ai nostri microfoni:

Sei approdato in D nella seconda parte della stagione, che differenze trovi tra questo campionato e l’Eccellenza? “ La differenza c’è e, per prima cosa, sta nella preparazione fisica. In questa categoria trovi gente preparata fisicamente, che ha militato nei tornei che contano. La differenza è palese anche per il parco giovani. E’ evidente che siano preparati mentalmente e fisicamente, molti di loro sono stati prelevati dai migliori settori giovanili”.

Cosa ti ha portato a scegliere la Sancataldese? “ Ho scelto questa piazza per vari motivi. Tra questi il calore del pubblico e degli Ultrà che ci seguono ovunque e l’intenzione ( che affonda le radici negli anni scorsi) del Ds Galletti e del mister Marcenò di farmi indossare questa maglia. Dunque, ripresentandosi l’occasione, l’ho presa al volo, visto che mi sarei misurato con una categoria superiore. Mi sto impegnando molto. E’ dura, lo ammetto, però con la passione e lo spirito di abnegazione si può arrivare ovunque: basta crederci”.  

Da matricola state disputando un ottimo campionato, quali sono i punti di forza di questo gruppo? “ Si, stiamo disputando un’ottima stagione, soprattutto tra le mura amiche; fuori fatichiamo un po’, ma ci sta. Siamo un gruppo di giovani, senza contare che nell’ultimo periodo siamo stati contati a causa di infortuni vari. La nostra posizione in classifica ci permette, però, di star tranquilli e ci rende pieni d’orgoglio per il buon cammino che stiamo facendo”.

In questa stagione sei stato allenato da due tecnici di grande spessore, esprimi una tua opinione su Formisano e Marcenò? “ Ho lavorato bene con entrambi. Penso siano due ottimi allenatori che vivono di calcio. Sono molto preparati, studiano , si aggiornano e fanno giocare bene le squadre che allenano”.

In Eccellenza, con la maglia del Dattilo, viaggiavi su una media goal che, probabilmente , ti avrebbe portato a vincere il titolo di capocannoniere, ora chi pensi possa vincerlo? “ Non ti nego che penso seriamente che in Eccellenza, quest’anno, potevo superarmi come realizzazione di reti. Sono convinto che vincerà il titolo di capocannoniere il mio amico Davide Testa”.

Stila la classifica finale della parte nobile del torneo di Eccellenza girone A ? “ Per la vittoria finale, credo sarà una lotta a tre: Folgore, Paceco e Troina e, nessuno me ne voglia, se penso che , alla fine, il valore e l’organizzazione del Troina trionferà”.

Ritornando alla D, chi vedi in pole position? “ Secondo me sarà una sfida tra Cavese e Sicula Leonzio”.

Celeste Caradonna

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: