Ultimissime

Lipari Consulting: finalissima centrata, fatica contro Ragusa

La trasferta più lunga e stancante della stagione ha prodotto la gara più difficile. Due aspetti che hanno reso ancora più bella e appassionante la vittoria della Lipari Consulting, la diciottesima consecutiva, arrivata al termine di una gara tiratissima. Mai in tutta la stagione Alcamo si era ritrovato a inseguire per quasi due quarti (buona parte del secondo e l’intero terzo) ma poi, spinto da un’incommensurabile prestazione del suo capitano, Dario Andrè, ha riacciuffato la Pegaso Ragusa costringendola, nell’ultimo periodo, a segnare soltanto 7 punti. Il centro della Lipari Consulting, nel momento più critico del match ha suonato la carica con difesa, rimbalzi, stoppate, canestri fantastici e incitamento ai compagni. Il tutto come se fosse un ragazzino e alla faccia dei suoi 42 anni: semplicemente esemplare. Grazie alla spinta del capitano, nella seconda metà del terzo periodo e per tutto il quarto, la squadra si è data una scossa riuscendo a spremere fino all’ultima goccia di energia e a ritrovare, come d’incanto, quella freschezza lasciata, probabilmente, nel lungo e pesante trasferimento da Alcamo e Ragusa. Negli ultimi 14 minuti, quelli che hanno regalato il 2 a 0 alla Lipari Consulting e la qualificazione alla finalissima, sono venuti fuori anche Ajola, Bottiglia e Genovese capaci di difendere forte e di coraggiose iniziative in attacco. Da meno 6 a più 8 in una travolgente parentesi di emozioni. Il resto della partita dice che l’avvio di Alcamo non era stato dei più malvagi tant’è che il primo periodo lo chiudeva avanti di 7 lunghezze. Il secondo, però, era forse il più brutto della stagione con coach Ferrara che provava diversi uomini ma che non riceveva risposte positive. Ragusa si aggiudicava il quarto per 24 a 14. L’avvio del terzo manteneva tale trend fino a quando, a metà periodo, capitan Andrè decideva che era giunta l’ora della svolta e di sciorinare una prestazione davvero monumentale. Due a zero, quindi, ed evitato il ricorso a gara 3. La Lipari Consulting, quindi, riesce anche a guadagnarsi qualche giorni di riposo in più. Con il successo di ieri sera, infatti, ritornerà in campo soltanto domenica 26 marzo, al “PalaTreSanti”, per la prima gara della finalissima che assegnerà la promozione in serie C.

 PEGASO RAGUSA – LIPARI CONSULTING 60 – 68 (16 -23, 24 – 14, 13 – 16, 7 – 15)

Ragusa: Antoci 6, Idrissou 8, Spatuzza, Gebbia, Girgenti 17, Dinatale 11, Cannizzaro 4, Vanacore 6, Vacirca 8, Comitini, Quartarone, Cappuzzdello. Coach: Salvatore Scrofani.

Alcamo: Ranalli 10, Ajola 5, Bottiglia 5, Giusti 12, Russo Tiesi 1, Vazquez, Ventimiglia 1, Andrè 22, Genovese 12, Farina ne, Alfano ne, Blunda ne. Coach: Vincenzo Ferrara.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: